Loose-Fit Lining

La tecnica del Loose-Fit Lining (LFL) consiste semplicemente nell’inserimento, nella tubazione ospite, di un nuovo tubo (in materiale plastico, acciaio, gres o GRP) il cui dimetro esterno è più piccolo del diametro interno del tubo ospite.

Lo spazio anulare tra le pareti esterne del nuovo tubo e le pareti interne del tubo ospite viene chiamato annulus. La sua ampiezza può variare da pochi millimetri a qualche centimetro, a seconda della tecnica usata. 

Un altro termine usato per indicare queste tecnologie, nel linguaggio tecnico, sliplining considerando che il tubo viene spinto, ma più frequentemente tirato, scorrendo (to slip) all’interno del tubo ospite.

Loose-Fit Lining – fasi operative.

CAMPI DIMENSIONALI E MATERIALI RISANABILI

  • qualsiasi materiale.

  • lunghezze da 5 M a 1.000 M per tratto

  • diametri da 50 MM a 2.500 MM


Se vi interessa il Loose-Fit Lining troverete interessanti i seguenti case history:

  1. OIL PIPELINE REHABILITATION BY FLEXIBLE HIGH-PRESSURE HOSES

Potrete trovare articoli e memorie relativi al Loose-Fit Lining anche nelle seguenti sezioni del sito:


contact-info2